Manuel Aires Mateus

Bianco.
Definito, luminoso,puro. Il bianco costituisce una condizione estrema, un limite

Un campo sicuro e sereno di lavoro per la sua stessa condizione radicale.

Il bianco possiede una dimensione reale come somma di tutti i colori dello spettro, colore della luce stessa, ma anche colore che meglio la conduce grazie alla sua capacità di riflessione. 

Il bianco isola, definisce un campo, diventa evidente e manifesto, permette una migliore lettura della forma, dello spazio, della totalità e dei dettagli. Il bianco ha anche un valore culturale, legato all’idea di purezza, di pace, di verità, di bene. 

Associazioni chiare per la maggior parte delle culture.

Il bianco assume così valenze e connotati reali, e valenze e connotati culturali, legati a memoria e conoscenza. Il suo utilizzo presuppone, naturalmente, l’uso di entrambe le scale di valori che insieme rimandano a una delle condizioni fondamentali dell’architettura. Determinata dalla sovrapposizione di aspetti della realtà fisica e di quella culturale e simbolica, essa richiama in noi quella stessa combinazione che ci permette di leggere la realtà in una forma più ricca e completa.

Manuel Aires Mateus
INTERVISTE VIDEO
conferenza

CONFERENZA

balestri

CLAUDIO BALESTRI

cappellini

GIULIO CAPPELLINI

vicky

VICKY SYRIOPOULOU